Marchini ringrazia la Meloni.

Tensioni sui candidati, ma il centrodestra tratta

Il vertice sulle città non scioglie tutti i nodi. A Milano nessun veto sull’ipotesi Sallusti avanzata da Berlusconi L’ex premier per Marchini a Roma, no di Meloni. Salvini spinge una leghista a Bologna e un notaio a Torino

ROMA Unità, niente egoismi di partito, candidati realmente «competitivi» e non divisivi. Non porta a scelte definitive, ma sicuramente a delineare una linea d’azione il vertice di un’ora che si è tenuto ieri a Palazzo Grazioli fra Berlusconi, Salvini e la Meloni con al centro il tema delle amministrative. Non scoprono del tutto le loro carte i tre leader del centrodestra, né tantomeno fanno nomi nella nota congiunta che diramano alla fine dell’incontro, al quale ne seguirà un altro in «tempi brevi» in vista di un rapporto sempre più forte che porterà a una manifestazione unitaria il 7 febbraio a Roma. Ma alcune ipotesi su chi guiderà la coalizione nelle città si fanno più concrete. La prima è quella che vede la candidatura di Alessandro Sallusti a sindaco di Milano. Berlusconi ne parla da giorni con i suoi, e ieri ha rilanciato al vertice il nome del direttore del Giornale . La decisione non è presa, ma al momento non sembrano esserci veti né da parte di Salvini né della Meloni. «È uno dei nomi sul tavolo», conferma la Meloni, come Salvini per il quale Berlusconi «sembra convinto», anche se la Lega «dovrà a Milano aver modo di dire quello che pensa». A rendere quello di Sallusti un nome concreto oggi — nonostante lui stesso stia riflettendo sul da farsi — sono due ragionamenti: il primo è che, se il Pd presenterà Sala, è difficile che fra gli azzurri si scateni la lotta a chi deve sfidarlo. Il secondo è che anche Salvini pensa prima alla difesa che all’attacco: se Sallusti ce la farà bene, altrimenti la sua sconfitta non potrà essere imputata alla Lega ma a Berlusconi. Fino all’ultimo sono possibili sorprese, ma difficilmente si arriverà a convergere su un candidato centrista come Lupi, per Salvini accettabile solo se in uscita da quella Ncd che «è complice di Renzi», nonostante Maroni spinga per ricostituire una coalizione allargata ai centristi come alla Regione: «Lì c’è un accordo — dice Salvini — io non voglio accordicchi». In salita sembra anche la strada che dovrebbe portare a Roma all’appoggio ad Alfio Marchini. Berlusconi resta convinto che spaccare il fronte dei moderati con un’altra candidatura sia un errore madornale, mantiene la sua stima per quello che appare come «un uomo del fare», ma anche ieri la Meloni ha ribadito il suo no secco all’ipotesi di appoggiare Marchini, e se questo portasse a spaccare la coalizione «non andrebbe bene», sancisce Salvini. Ufficialmente dunque si cerca un «nome che metta d’accordo tutti», con la Meloni che resta sullo sfondo, pronta nel caso alla fine gli alleati le chiedessero di scendere in campo a «porre le mie condizioni». Se per Napoli Berlusconi è convinto che Lettieri sia «il «candidato giusto, è già in campo e va fortissimo», restano aperte le partite di Bologna e Torino. Nel capoluogo emiliano Salvini insiste per la sua Lucia Borgonzoni, ma FI tiene duro dopo aver subito la candidatura alla Regione di un leghista e anche qui si cerca un terzo candidato. A Torino resta in piedi l’ipotesi di candidare un politico d’esperienza e di territorio come Osvaldo Napoli, ma il Carroccio pretende un candidato civico e avanza il nome del notaio Alberto Morano. Se ne riparlerà, mentre fra gli azzurri le acque si fanno agitate rispetto all’ipotesi ventilata da Berlusconi (e smentita da una nota ufficiale) di nominare a coordinatori per il Nord, il Centro e il Sud Mandelli, Cicu e Gibiino. È quest’ultimo, coordinatore della Sicilia avversato dalla pattuglia di parlamentari locali, a creare grattacapi a Berlusconi che potrebbe optare per creare nuovi incarichi nel partito proprio per lasciare la guida della Sicilia a Miccichè . Marco Cremonesi Paola Di Caro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...