Ombre russe.

Negli ultimi giorni del suo mandato Obama «sanziona» Mosca, con una mossa fuori tempo massimo. Putin risponde serafico: augura buon anno «al popolo americano» e aspetta l’arrivo  alla Casa bianca dell’«amico» Trump.

Il primo G7 della cultura si terrà nel 2017 a Firenze.

immagine dell'articolo

Il vertice di tutti i ministri del G7 della cultura si terrà a Firenze il 30 e 31 marzo 2017 in vista del G7 plenario convocato per il mese di maggio in Sicilia, a Taormina; la decisione è stata annunciata nel giorno di Santo Stefano, dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini.

“La riunione – afferma Franceschini – si articolerà in due giorni di lavoro e verrà data priorità al tema della protezione del patrimonio culturale, al traffico illecito ed alla cultura quale strumento di dialogo fra i popoli. Continua dunque lo sforzo del governo italiano per portate all’attenzione globale il tema della cultura come strumento di integrazione, di crescita, e di sviluppo sostenibile”, che ha concluso: “In previsione del G7 di Taormina saremo il primo Paese che organizza, nei G7 preparatori, un G7 dei ministri della Cultura. Non è mai stato fatto prima, ma sarà un’occasione importante perché facciamo capire che su questo nel mondo siamo un Paese guida che vuole mantenere questo ruolo”.

Ancora da definire la sede dell’evento, ma non è escluso che si tenga a Palazzo Vecchio. “Sono molto contento della decisione del ministro Franceschini e del Governo; Firenze si farà trovare pronta per questa straordinaria opportunità” […] “E’ la prima volta che il G7 dedica una sessione alla cultura e per Firenze si tratta di un riconoscimento del ruolo che la città esercita nel mondo e di una occasione importante per dimostrare il meglio della cultura italiana e fiorentina a livello internazionale”, ha commentato il sindaco di Firenze Dario Nardella.