Risultati immagini per Alberto Giacometti, Parigi senza fine, con uno scritto di Jean Genet, Morcelliana
La parola, nell’arte, cede il passo alla visione: tale è quella di Giacometti in Parigi senza fine, con le 150 litografie realizzate a matita indelebile, quasi in stato febbrile, e le dieci pagine di racconto autobiografico, che si alternano alle sei rimaste bianche, incompiute, ma salvate nel progetto dell’editore Tèriade che pubblica quest’opera postuma, nel 1969. Una sorta di testamento spirituale avvinto al viaggio pittorico – dall’atelier al caffè, a piedi o in auto, sui boulevard, alla Gare de l’Est, al Jardin des Plantes, a Notre-Dame… – dove lo sguardo di Giacometti è esplorazione dell'”immenso sconosciuto”: il senso d’infinito che inquieta e anima l’artista. Con uno scritto di Jean Genet.