Con il 51,2% dei «Sì» Erdogan si aggiudica il referendum che rafforza i suoi poteri. Ma sul voto che divide in due la Turchia l’ombra dei brogli, denunciati dalle opposizioni. E l’Osce accusa: garanzie violate. Il sultano «dimezzato» però rilancia: e ora nuova consultazione per la pena di morte.