La Francia respira e respinge l’incubo Le Pen. Emmanuel Macron è il 25esimo presidente francese con il 65,8%, l’estrema destra lepenista non arriva al 35%. Ma è astensione record: schizza oltre il 25%. E’ l’ultima chance per la Francia e per l’Europa, l’ultima possibilità di invertire la rotta dell’austerità e della xenofobia. E tra un mese gli elettori voteranno per eleggere l’Assemblea.